Rettorato occupato, basta accordi con Israele!

“Oggi la Federico II ed il suo rettore Matteo Lorito si sono svegliati così: abbiamo deciso di porre in essere un’azione forte occupando gli uffici del rettorato come è già avvenuto a Roma, a Torino, a Bologna. Siamo stanch3 di attraversare i nostri atenei mentre vengono raccontate bugie su bugie, mentre i luoghi del sapere vengono militarizzati da una parte – sdoganando un linguaggio bellico più che preoccupante – e depoliticizzati”, inizia molto duramente la nota degli attivisti della Rete Studentesca per la Palestina che a Napoli hanno occupato il rettorato della sede centrale dell’Università.

Quanto sta accadendo in Palestina in questo momento porta per noi il nome di genocidio: il bando Maeci, la fondazione Med’or, gli accordi stretti tra Italia ed Israele a livello accademico, economico, militare rappresentano per noi un punto di non ritorno circa la complicità dell’accademia con il criminale progetto di d’Israele di cancellazione del popolo palestinese”, proseguono gli attivisti in una nota, senza risparmiare nessuno degli accordi che coinvolgerebbero le accademie italiane e lo stato d’Israele.

Gli studenti porteranno avanti la loro battaglia fino ad acquisita garanzia di rescissione degli accordi tra l’università presieduta dal rettore Matteo Lorito e l’entità sionista.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *